Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nuova fase
tra Ue e Cuba

· Accordo di cooperazione firmato all’Avana ·

Una svolta storica, dopo anni di negoziati e sulla scia delle recenti aperture. In occasione della visita dell’alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune dell’Ue, Federica Mogherini all’Avana, l’Unione europea e il Governo di Cuba hanno siglato un accordo di cooperazione, che include tra l’altro il capitolo chiave del dialogo politico.

Federica Mogherini all’Avana  con il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez (Afp)

Ad apporre la firma nella sede del ministero degli Esteri sono stati i responsabili delle rispettive squadre dei negoziatori, Christian Leffler e Abelardo Moreno. Durante una dichiarazione congiunta, sia il capo della diplomazia europea sia il ministro degli esteri cubano, Bruno Rodríguez, hanno quindi definito storico l’accordo raggiunto al termine di sette round di trattative. Per l’Ue e Cuba è scattata «una nuova fase nei rapporti», ha ricordato Federica Mogherini, mentre Rodríguez ha segnalato «le differenze esistenti» su alcune tematiche, che «possiamo gestire in modo adeguato». L’intenzione è quella di fare passi avanti verso un terreno «positivo, tenendo conto, ha aggiunto, dei rispettivi interessi».

I rapporti tra Bruxelles e L’Avana, sottolinea l’accordo, «si proiettano verso un consolidamento a medio e lungo termine, sulla base del rispetto, la reciprocità e i mutui benefici». Tra le «componenti fondamentali» dell’intesa vengono segnalati «il dialogo politico, la cooperazione e il dialogo sulle politiche settoriali, il commercio e la cooperazione orientata al commercio».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 novembre 2018

NOTIZIE CORRELATE