Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Non solo violenza

· Durante uno scontro con i coloni due palestinesi proteggono una giovane poliziotta israeliana ·

Non solo violenza e terrore in Cisgiordania. Ieri nuovi disordini sono scoppiati nei pressi dell’insediamento di Esh Kodesh. I poliziotti israeliani sono intervenuti per porre fine a scontri tra alcuni contadini palestinesi e un gruppo di coloni che volevano impedire l’accesso a un’area da loro occupata illegalmente. 

Nel corso delle operazioni, i coloni hanno attaccato con una fitta sassaiola i poliziotti israeliani. A quel punto — come testimonia questa foto scattata da Shaul Golan, fotoreporter del quotidiano «Yedioth Ahronoth» — due palestinesi hanno fatto scudo a una spaventatissima poliziotta israeliana e l’hanno scortata fino a un luogo sicuro. Uno dei due palestinesi, Zakaria Sadah, si è avvicinato alla giovane agente per proteggerla con le mani alzate, urlando ai soldati israeliani di non sparare. «Gridavo, non aprite il fuoco, io la proteggerò» ha poi dichiarato l’uomo. L’episodio ha avuto una grande risonanza anche in rete, e in particolare sui social media, dove la foto è stata “cliccata” milioni di volte. Numerose purtroppo le voci estremiste che, sempre in rete, hanno definito «traditori» i due palestinesi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE