Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Non si sporchi
il sangue dei cristiani

· ​Dalle Chiese mediorientali l’invito a evitare strumentalizzazioni ·

Non si può strumentalizzare il sangue dei cristiani. Non si può offendere la testimonianza di chi ha offerto inerme la propria vita per la pace arruolandone impunemente la memoria nell’esercito dei combattenti di un immaginario scontro di civiltà. E di religione. Sarebbe come aggiungere orrore a orrore. Sacrilegio a sacrilegio. 

È quanto affermano alcuni pastori delle Chiese mediorientali. Guide spirituali di comunità che da anni, spesso nell’assordante silenzio del grande sistema mediatico, sperimentano sulla propria pelle una sofferenza enorme, dettata dall’odio e soprattutto da inconfessati interessi geopolitici. 

La straziante vicenda di padre Jacques Hamel, l’anziano prete orrendamente sgozzato pochi giorni fa in Normandia, «appartiene alla grande storia del martirio cristiano, come quelle dei martiri recenti delle Chiese in Oriente» e «non merita di essere strumentalizzata», ha dichiarato all’agenzia Fides il vicario apostolico di Aleppo, Georges Abou Khazen. «Sono anni», aggiunge il presule, «che noi vescovi del Medio oriente mettevamo in guardia quei poteri occidentali che pur di perseguire i propri interessi non esitavano ad appoggiare i gruppi di invasati che perseguono l’ideologia jihadista. Adesso vedo circolare reazioni feroci, che identificano tutto l’islam con quei gruppi accecati da un’ideologia di odio e di morte che sembra diffondersi dovunque, per vie misteriose. Occorre essere semplici come colombe e astuti come serpenti, come insegna il Vangelo. Ma la furbizia non consiste nel farsi contaminare dal veleno del serpente».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE