Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Non si parte a caso

· Il cardinale Scola a Colonia per l’anniversario della traslazione delle reliquie dei Magi ·

Se un cammino vuole segnare la vita deve avere una meta, un obiettivo. E l’obiettivo è un incontro: non si parte a caso.

«Il viaggio dei Magi» (particolare di una tavola medievale, museo di Barcellona)

Ha utilizzato la metafora del viaggio il cardinale Angelo Scola, inviato speciale di Papa Francesco a Colonia per la solenne celebrazione degli 850 anni dalla traslazione delle reliquie dei magi da Milano alla città tedesca. Il porporato ha celebrato la messa domenica 28 settembre insieme all’arcivescovo di Colonia, il cardinale Rainer Maria Woelki, a don Giorgio Riva, parroco della chiesa milanese di Sant’Eustorgio (dove le reliquie erano custodite prima della traslazione) e a don Vittorino Zoia, parroco di Brugherio, dove ancora oggi una parte delle reliquie è venerata. «Da sempre gli uomini — ha detto l’arcivescovo di Milano nell’omelia — hanno identificato nel “viaggio” il simbolo della loro vita. Anche noi, sofisticati uomini e donne del terzo millennio, sappiamo di essere pellegrini sempre in viaggio, ma tante volte rischiamo di smarrire da dove siamo partiti e dove andiamo. Il travaglio del nostro tempo, aggravato dalla crisi economico-finanziaria, ci chiede di rispondere sempre e di nuovo alla decisiva domanda: “Chi vuol essere l’uomo del terzo millennio?”».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE