Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Africa e la piaga della denutrizione

· ​Secondo i dati dell’Onu oltre 237 milioni di persone sono a rischio nella regione subsahariana ·

La fame in Africa continua a crescere minacciando gli sforzi del continente di sradicarla e raggiungere gli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile.

I nuovi dati presentati nel rapporto congiunto delle Nazioni Unite, l’Africa Regional Overview of Food Security and Nutrition (Panoramica regionale dell’Africa sulla sicurezza alimentare e la nutrizione) indicano che 237 milioni di persone nell’Africa subsahariana soffrono di denutrizione cronica, di fatto capovolgendo i passi avanti realizzati negli ultimi anni. Il rapporto congiunto dell’Ufficio regionale per l’Africa della Fao e della Commissione economica per l’Africa delle Nazioni Unite (Eca) è stato presentato ieri durante un evento in Addis Abeba con la partecipazione di Maria Helena Semedo, vicedirettrice generale della Fao. Il rapporto mostra che sempre più persone continuano a soffrire di denutrizione in Africa rispetto a qualsiasi altra regione. I dati rivelano che nel 2017 il venti per cento della popolazione africana era denutrito.

A livello regionale, la diffusione dell’arresto della crescita nei bambini sotto i cinque anni sta diminuendo, ma solo pochi paesi sono sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo nutrizionale globale di bloccare questa tendenza.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE