Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per non dimenticare

· Settantuno anni fa l’orrore della bomba su Hiroshima ·

«Auspichiamo una presenza sempre maggiore dei capi di Stato di tutto il mondo per contribuire all’abolizione degli arsenali nucleari». Lo ha detto oggi il sindaco di Hiroshima, Kazumi Matsui, nel suo discorso di commemorazione per il 71º anniversario del lancio della bomba atomica, avvenuto il 6 agosto del 1945.

Il sindaco di Hiroshima (a destra) al memoriale della pace (Afp)

Matsui ha ricordato la recente visita compiuta dal presidente statunitense, Barack Obama, con i suoi propositi su una riduzione concordata delle armi atomiche. In un messaggio il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha richiamato la necessità di garantire il progresso delle trattative volte al disarmo nucleare a livello globale. Nella cerimonia svoltasi all’interno del parco del memoriale della Pace, il premier Shinzo Abe ha fatto appello alle nuove generazioni per non dimenticare, ribadendo l’impegno del proprio Governo per una politica di non proliferazione. Un minuto di silenzio è stato osservato alle 8.15 del mattino, l’orario esatto in cui il primo ordigno atomico fu sganciato dal bombardiere statunitense, provocando 140.000 vittime. Alla cerimonia di commemorazione hanno partecipato circa 50.000 persone con rappresentanti di 91 nazioni.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE