Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A rischio il dialogo
nazionale in Nicaragua

· Ancora scontri mentre resta assediata la chiesa nel comune di La Trinidad ·

Managua, 5. Non accenna a calare la tensione in Nicaragua dove il governo ha accusato i manifestanti di terrorismo. Una vasta retata delle forze dell’ordine è stata lanciata da Managua nel tentativo di arrestare gli attivisti che nei giorni scorsi hanno bloccato alcune delle strade di grande scorrimento nel paese. 

Nel frattempo rallenta il dialogo nazionale tra i manifestanti e il presidente Daniel Ortega, mediato dalla conferenza episcopale (Cen), che non ha ancora portato alla fine delle violenze come auspicato dai vescovi ed è stato a più riprese sospeso e poi riavviato.

Ieri il cardinale Leopoldo José Brenes Solórzano, arcivescovo di Managua, ha reso noto che gruppi di poliziotti e paramilitari hanno circondato una chiesa nel comune di La Trinidad, nel nord del paese, dove si sono registrati violenti scontri tra manifestanti e agenti antisommossa che bloccavano una strada. Nelle violenze, secondo quanto riferito da media locali, una persona sarebbe rimasta uccisa. Il cardinale ha chiesto alla «polizia di sospendere l’azione in modo che i fedeli possano tornare alle loro case», ma al momento l’assedio non è stato rimosso dalle forze dell’ordine.

Un gruppo di paramilitari ha inoltre intercettato quattro sacerdoti diretti a La Trinidad allo scopo prevenire ulteriori violenze. Gli uomini armati hanno bloccato i religiosi poco prima che questi raggiungessero la città. Subito dopo, la polizia e i paramilitari hanno sgomberato con la forza i manifestanti che bloccavano una strada, in uno scontro che, secondo quanto riferito dai media locali, avrebbe causato almeno un morto e diversi feriti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE