Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Non abbiate paura di aiutare

· ​Messaggio di Natale della Federazione mondiale luterana ·

«Non temete, ecco, vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore»: inizia con un riferimento ad un passo del vangelo di Luca il messaggio di Natale della Federazione mondiale luterana, a firma del presidente arcivescovo Panti Filibus Musa. L’arcivescovo si sofferma, in particolare, sulla frase pronunciata dall’angelo: «Non temete» perché vuole sottolineare quanto la paura possa causare traumi, dissenso, pregiudizio ed esclusione degli altri. La paura — si legge nel messaggio — ostacola l’accoglienza, l’ospitalità e la tolleranza. La paura suscita dubbi e può far sì che individui o comunità perdano le buone notizie. La paura ha senza dubbio lacerato persone e comunità. Purtroppo, in alcune regioni del mio paese, la Nigeria, le comunità si sono polarizzate su linee etniche e religiose, ciò perché ognuno ha paura dell’altro».

La Nigeria, infatti, continua a vivere una drammatica situazione a causa di instabilità, violenza e fragilità economica. La crisi dei rifugiati ha iniziato il suo quinto anno, accrescendo i numeri di una vera e propria tragedia umanitaria. Secondo l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati sono 1.700.000 i nigeriani sfollati.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE