Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nigeriani senza difesa

Non c’è tregua per le popolazioni del nord-est della Nigeria esposte quotidianamente alle violenze di Boko Haram, il gruppo islamista responsabile dell’uccisione di migliaia di persone in attacchi armati e attentati terroristici. Una nuova incursione sferrata ieri da Boko Haram a Damboa, nello Stato del Borno, già teatro di precedenti attacchi, ha provocato numerosi morti, secondo quanto riferito dalle agenzie di stampa internazionali sulla base delle affermazioni di un funzionario locale che peraltro non ha potuto precisare il numero delle vittime. Un tentativo dell’esercito di ritornare proprio in quella città era stato respinto dai ribelli la settimana scorsa. A proteggere i cittadini attaccati c’era solo una manciata di giovani organizzatisi in milizie di autodifesa, gli unici rimasti dopo la fuga di poliziotti e militari. Circa la metà delle case ancora in piedi dopo i precedenti attacchi di Boko Haram sono state bruciate.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE