Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nigeriani in fuga
davanti a Boko Haram

· Centinaia di persone abbandonano la capitale del Borno ·

Centinaia di cittadini nigeriani stanno lasciando Maiduguri, la capitale dello Stato nordorientale del Borno, dove si teme un’offensiva di Boko Haram, il gruppo islamista responsabile negli ultimi anni dell’uccisione di migliaia di civili in attacchi armati e attentati terroristici. «Stanno creando il proprio territorio e potrebbero attaccare Maiduguri in tempi molto brevi», ha dichiarato Musa Sumail, un attivista per i diritti umani citato ieri da alcune agenzie di stampa internazionali che riportano analoghe preoccupazioni di rappresentanti governativi locali e di semplici cittadini. In precedenza era stato il Nigeria Security Network (Nsn), importante gruppo di studio e valutazione dei conflitti nel Paese, a lanciare l’allarme per un possibile imminente attacco contro Maiduguri. «La Nigeria sta per perdere il controllo dello Stato di Borno, compresa la sua capitale», avevano avvertito gli esperti dell’Nsn. Lo scorso mese il leader di Boko Haram, Abubakar Shekau aveva dichiarato il nord-est del Paese «territorio musulmano» e da allora le sue milizie hanno assunto il controllo di diverse località del Borno, da sempre loro principale roccaforte, a partire dalla città di Gwoza, al confine con il Camerun.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

09 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE