Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Rassicurazioni russe

· Mosca conferma di non avere intenzione di invadere l’Ucraina mentre Unione europea e Stati Uniti estendono le sanzioni ·

La Russia ha ribadito di non aver intenzione di invadere l’Ucraina. Lo ha affermato ieri sera il Pentagono riferendo di una conversazione telefonica fra il ministro della Difesa americano, Chuck Hagel, e il suo omologo russo, Serghiei Shoigu.

 Hagel durante il colloquio ha messo in evidenza come la situazione resti comunque pericolosa. La telefonata è giunta nel giorno dell’inasprimento delle sanzioni da parte degli Stati Uniti e dell’Ue contro la Russia. Le truppe russe impegnate in manovre vicino ai confini dell’Ucraina — ha affermato Shoigu — sono tornate alle loro basi. Annunciando ieri le sanzioni, gli Stati Uniti hanno minacciato ulteriori azioni contro Mosca nel caso in cui ce ne fosse bisogno. Le sanzioni — ha affermato il segretario al Tesoro, Jacob Lew — non hanno comunque l’obiettivo di colpire la popolazione.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE