Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nessuna persecuzione in nome di Dio

· L’episcopato francese sul dramma dei cristiani d’Oriente ·

in nome di DioNessuna persecuzione può essere compiuta in nome di Dio: a ribadirlo è l’episcopato francese in un breve comunicato a firma dell’arcivescovo di Marsiglia, Georges Pontier, presidente della Conferenza episcopale, e del cardinale arcivescovo di Parigi, André Vingt-Trois, ordinario per i fedeli di rito orientale residenti in Francia e sprovvisti di ordinario del proprio rito.

«Profondamente scioccati e rattristati di fronte al dramma vissuto in questi ultimi giorni da migliaia di cristiani in Siria, vogliamo manifestare la nostra totale solidarietà con le Chiese locali e assicurare loro le fervide preghiere dei cattolici di Francia. In costante collegamento con le autorità religiose e gli operatori umanitari cristiani, sappiamo quanto siano particolarmente disumane le situazioni subite dai cristiani d’Oriente. In Iraq e in Siria tali persecuzioni e tali esodi durano da troppi anni. È urgente — concludono — che la sorte di queste migliaia di uomini, donne e bambini martirizzati in ragione della loro fede venga finalmente presa in considerazione».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE