Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nessun progresso nel dialogo in Libia

· Haftar respinge una proposta di accordo presentata da Al Sarraj ·

Secondo fonti del quotidiano «Asharq Al Awsat», il generale libico Khalifa Haftar ha respinto un’offerta di condivisione del potere avanzata dal primo ministro libico Fayez Al Sarraj.

Esponenti di gruppi armati minori al confine tra  Libia e Mali (Afp)

Fonti anonime dell’Esercito nazionale libico (Lna) comandato da Haftar — scrive il sito del giornale — hanno riferito che la proposta è stata presentata al generale circa due settimane fa da un inviato personale di Al Sarraj. L’offerta respinta prevedeva la creazione di un nuovo consiglio presidenziale e di un nuovo governo unitario prima delle elezioni, che l’Onu chiede come passaggio fondamentale di normalizzazione politica. Sempre secondo le stesse fonti, Al Sarraj proponeva di nominare Haftar capo dell’establishment militare con l’inquadramento del ministero della difesa sotto la leadership dell’Lna, assicurando per giunta al generale una quota nei portafogli ministeriali.

Sembra però che Haftar abbia respinto la proposta affermando di non riconoscere la legittimità di Al Sarraj, il cui mandato è formalmente scaduto a dicembre.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE