Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nell’infinito di Dio

· Le prediche di Avvento ·

«L’anima mia ha sete del Dio vivente»: il secondo versetto del salmo 42 sarà al centro delle meditazioni che il predicatore della Casa Pontificia, Raniero Cantalamessa, terrà — alla presenza di Papa Francesco — nei venerdì della prima settimana di Avvento, 7 dicembre, della seconda, 14 dicembre, e della terza, 21 dicembre, nella cappella Redemptoris Mater del Palazzo Apostolico.

Per spiegare il tema delle prediche — «Alla ricerca del volto di Dio nella Bibbia» — il religioso cappuccino fa notare che «gli uomini del nostro tempo si appassionano a cercare segnali dell’esistenza di esseri viventi e intelligenti su altri pianeti, ma pochi si sforzano di scoprire i segnali dell’Essere vivente che ha creato l’universo, che è entrato nella sua storia e vive in essa».

Proprio a questo bisogno, afferma, «vorrebbe rispondere il tema proposto». Nella Chiesa, infatti, «siamo così incalzati da compiti da assolvere, problemi da affrontare, sfide a cui rispondere, che rischiamo di perdere di vista, o lasciare come sullo sfondo, il porro unum necessarium del Vangelo, e cioè il nostro rapporto personale con Dio».

«Lasciando perciò da parte per una volta ogni riferimento a problemi di attualità — conclude — si cercherà, come suggeriva sant’Angela da Foligno, di «raccoglierci in unità e inabissare la nostra anima nell’infinito che è Dio»; di fare, in altre parole, un bagno mattutino di fede, prima di iniziare la giornata di lavoro».

Alle tre prediche, che avranno inizio alle 9, sono invitati i cardinali, gli arcivescovi e i vescovi, i segretari delle congregazioni, i prelati della Curia romana e del Vicariato di Roma, i superiori generali e i procuratori degli ordini religiosi facenti parte della Cappella pontificia.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE