Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nelle mani di Maria

· In piazza San Pietro il Pontefice ha rinnovato l’atto di affidamento alla Madonna di Fátima ·

Oggi c’è bisogno dell’ossigeno del Vangelo per riaccendere la speranza nei cuori

È Maria la maestra di fede per ogni cristiano. Profondamente convinto della necessità di ricorrere alla Vergine in ogni momento della vita, Papa Francesco ha presieduto sabato 12 e domenica 13 ottobre in piazza San Pietro un duplice appuntamento di preghiera alla presenza della statua originale della Madonna di Fátima, giunta appositamente dal santuario portoghese. L’occasione è stata la giornata mariana organizzata dal Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione in questo Anno della fede.

Alla presenza di una grande folla di fedeli, il Pontefice ha compiuto l’atto di affidamento dell’umanità alla Vergine, chiedendole in particolare di insegnare agli uomini il suo «stesso amore di predilezione per i piccoli e i poveri, per gli esclusi e i sofferenti, per i peccatori e gli smarriti di cuore». Il solenne atto è avvenuto al termine della messa celebrata sul sagrato della basilica vaticana domenica mattina, nello stesso giorno dell’ultima apparizione mariana ai tre pastorelli. Nel pomeriggio precedente Papa Francesco aveva presieduto un festoso incontro di preghiera durante il quale, attraverso la meditazione della “Via Matris”, sono state ripercorse le sette tappe dolorose della vita della Vergine: dalla profezia di Simeone, alla deposizione del corpo di Gesù nel sepolcro nel sabato santo. Al termine il Pontefice ha tenuto la catechesi scandita da una triplice riflessione sulla fede di Maria.

Successivamente la venerata immagine di Fátima è stata portata al santuario romano del Divino amore dove si è svolta una veglia notturna. Ai partecipanti Papa Francesco ha inviato un videomessaggio, così come ha fatto l’indomani per la beatificazione di 522 martiri spagnoli a Tarragona.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE