Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nella tenda di Dio

· All’udienza generale Papa Francesco parla della Chiesa in attesa dell’incontro finale con lo Sposo ·

La Chiesa come una «città», simbolo «della convivenza e della relazionalità umana», dove «non ci saranno più isolamenti, prevaricazioni e distinzioni di natura sociale, etnica o religiosa». Ha scelto un’immagine dell’Apocalisse il Papa per parlare dell’«attesa dell’incontro finale con lo Sposo». 

«Cristo e Maria,Cristo sposo e la Chiesa sposa»(cappella della Madonna,Sacro Speco, Subiaco)

All’udienza generale di mercoledì 15 ottobre, proseguendo le catechesi dedicate alla Chiesa, il Pontefice ha invitato i fedeli presenti in piazza San Pietro a domandarsi che cosa sarà di ciascuno di noi alla fine dei tempi. La risposta, ha spiegato, va ricercata nell’appartenenza alla Chiesa come «popolo di Dio che segue il Signore Gesù e che si prepara giorno dopo giorno all’incontro con lui». Per Francesco, infatti, questo «non è solo un modo di dire», perché «Cristo, facendosi uomo come noi e facendo di tutti noi una cosa sola con lui, ci ha davvero sposato e ha fatto di noi come popolo la sua sposa». Inoltre il Pontefice ha individuato un «altro elemento, che ci conforta ulteriormente», nel fatto «che la Chiesa è chiamata a diventare città», ovvero la «Gerusalemme celeste». E questo, ha aggiunto, significa che «la speranza cristiana non è semplicemente un desiderio, un auspicio, non è ottimismo: per un cristiano, la speranza è attesa del compimento ultimo e definitivo» del «mistero dell’amore di Dio». Al termine, salutando i vari gruppi, il Papa ha rinnovato l’invito a continuare a pregare per il Sinodo dei vescovi sulla famiglia.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE