Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nel dialogo
la carta vincente

· ​L’arcidiocesi di Manila e la guerra alla droga ·

Corsi rivolti alle forze dell’ordine per arginare gli abusi, programmi per la riabilitazione dei giovani tossicodipendenti, lezioni di violino ai ragazzi di strada per sottrarli alla criminalità, formazione nelle comunità di base.

Bert Monterona, «Culture of peace» (2002)

Così il cardinale Luis Antonio G. Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis, ha scelto di contrastare, con il dialogo e proposte proattive, la guerra alla droga del presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, che ha prodotto migliaia di vittime da metà 2016 a oggi, in maggioranza esecuzioni extragiudiziali, torture e abusi commessi dalle forze dell’ordine. La Chiesa cattolica ha spesso alzato la voce per denunciare e protestare contro tanta violenza.
«Sono stato nove anni in seminario sotto la dittatura di Marcos — ha raccontato all’agenzia Sir il cardinale Tagle — per me non è una cosa nuova. Anche se è stato un periodo duro, ho imparato in seminario il movimento della non violenza attiva, fondato sul dettame della Bibbia: il male cresce se rispondo a un altro male. Se qualcuno grida io sorrido e quello smette di gridare. È una difficile disciplina interiore, ma con determinazione si riesce. Apprezziamo gli sforzi del governo e delle persone di buona volontà per cercare una soluzione e anche la Chiesa vuole contribuire, secondo le proprie capacità e la propria missione. C’è però una diversità negli approcci. Personalmente — ha sottolineato il porporato — mantengo aperta una linea di comunicazione con il presidente. Se c’è la possibilità vado direttamente al dialogo. Un’altra via è proporre programmi concreti».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE