Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nel cuore del giubileo

· Verso la canonizzazione di madre Teresa ·

Sono attesi oltre centomila fedeli in piazza San Pietro, domenica mattina, 4 settembre, per la canonizzazione di madre Teresa di Calcutta. La celebrazione presieduta da Papa Francesco sarà seguita da seicento giornalisti di tutto il mondo e centoventicinque corrispondenti televisivi, a conferma dell’attenzione che anche a livello mediatico viene riservata a questo avvenimento, uno dei momenti centrali dell’anno santo della misericordia.

Dettagli e informazioni sulla cerimonia sono stati presentati venerdì 2, nella Sala stampa della Santa Sede. Come ha riferito il direttore Greg Burke, la copertura da parte dei mezzi di comunicazione vaticani sarà assicurata al massimo livello. La cronaca della diretta è affidata alla Radio vaticana, che la trasmetterà nelle sei lingue tradizionali, oltre all’albanese. Lo stesso avverrà lunedì mattina, 5 settembre, quando il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, celebrerà in piazza San Pietro la messa di ringraziamento, in occasione della prima memoria liturgica della religiosa. La Segreteria per la Comunicazione, inoltre, realizzerà, in collaborazione con mc360Photo, il progetto «Io c’ero», una ripresa panoramica ad altissima risoluzione della piazza, che consentirà di zoomare sul volto di ogni singolo partecipante.

Per quanto riguarda la copertura televisiva, il direttore del Centro televisivo vaticano, Stefano D’Agostini, ha spiegato che la ripresa sarà effettuata in 4k ultra-hd, che è anche il moderno standard per l’archiviazione del materiale. In piazza ci saranno nove telecamere, con riprese particolari anche dall’alto, per rappresentare la dimensione della folla riunita nel perimetro del colonnato berniniano. Le immagini saranno distribuite in mondovisione, e anche l’America e l’Asia avranno un feed in alta definizione. Circa 120 gli enti televisivi collegati in tutto il mondo.

Alla presentazione sono intervenuti anche suor Mary Prema Pierick, superiora generale delle missionarie della carità, Marcilio Haddad Andrino, la cui guarigione da una grave forma di idrocefalia per intercessione di madre Teresa è stata determinante per la canonizzazione, e padre Brian Kolodiejchuk, superiore generale dei missionari della carità e postulatore della causa.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE