Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nato subito
al fianco dell’Europa

· Per la lotta ai trafficanti di esseri umani ·

Nel quadro della missione della Nato per la lotta ai trafficanti di esseri umani e la gestione dell’immigrazione «aumenterà anche la sorveglianza dell’Alleanza lungo la frontiera tra Turchia e Siria» non solo con i mezzi navali già inviati nell’Egeo, ma anche «con altri mezzi già dispiegati per il pacchetto di misure di rassicurazione fornite alla Turchia a dicembre». 

Bambino in campo per migranti e rifugiati nel nord della Francia (Afp)

Questi i nuovi particolari della missione Nato a sostegno dell’Europa forniti ieri dal segretario generale dell’Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, Nel complesso, si parla di un rafforzamento dell’intero apparato della Nato: il tavolo tecnico per la cooperazione con Frontex (Agenzia europea per la gestione della cooperazione alle frontiere esterne) è già iniziato. Giudizio positivo sull’impegno dell’Alleanza atlantica è stato espresso ieri da Bruxelles. «I dieci chilometri di mare che separano le coste greche dalle turche non possono diventare un paradiso per i trafficanti. Speriamo che la missione porti a salvare vite e a rafforzare i controlli delle frontiere» ha detto il portavoce della Commissione Ue, Margaritis Schinas.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE