Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Musica samaritana

· ​Concerto in Vaticano per le opere di carità del Papa ·

Giovedì 14 maggio, nell’aula Paolo VI, i posti d’onore, quegli stessi che abitualmente vengono riservati alle persone ritenute importanti, saranno occupati dai poveri di Roma, senza tetto, migranti, rifugiati. E accanto a loro ci saranno anche famiglie, anziani e giovani delle parrocchie romane, in particolare quanti nelle periferie vivono situazioni di disagio materiale e spirituale.

Sarà un concerto «con i poveri» e «per i poveri» quello organizzato per sostenere le opere di carità del Papa e che si svolgerà nel giorno in cui in Vaticano si celebra la solennità dell’Ascensione del Signore. Il singolare appuntamento, patrocinato dall’elemosineria apostolica, dal Pontificio Consiglio della cultura, dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione e dalla fondazione San Matteo in memoria del cardinale Van Thuân, è stato presentato nel corso di una conferenza tenutasi giovedì 30 aprile nella Sala stampa della Santa Sede.

A esibirsi nel concerto «dove la musica — ha detto monsignor Diego Giovanni Ravelli, capo ufficio dell’Elemosineria — si fa “samaritana” di chi soffre nel corpo e nello spirito», saranno l’Orchestra Filarmonica Salernitana, diretta dal maestro Daniel Oren, e il Coro della diocesi di Roma, diretto da monsignor Marco Frisina. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE