Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

No delle donne mozambicane
al matrimonio riparatore

La manifestazione a Maputo (Ansa)

Alcune centinaia di donne mozambicane hanno manifestato ieri nella capitale Maputo per chiedere la soppressione dal futuro codice penale, sul quale si appresta a decidere il Parlamento, di un controverso articolo di legge, tuttora vigente, che permette agli autori di violenza sessuale di sfuggire al carcere in caso di matrimonio con la vittima. La legge è un residuo del codice del 1886 del Portogallo, ex Paese coloniale. La questione è comunque legale quanto culturale. In Mozambico, come in altri Paesi, infatti, le famiglie spesso obbligano le ragazze a sposare il loro violentatore.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE