Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Morti e dispersi nel Mediterraneo

· Nonostante gli interventi di emergenza ·

 Attesa oggi al porto di Trapani la nave con a bordo 303 migranti soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. Solo ieri sono sbarcate in Sicilia oltre quattrocento persone, mentre si è avuta notizia di tre migranti che hanno perso la vita.

Operazione di salvataggio di migranti nel Mediterraneo (Ap)

Sabato scorso i soccorritori hanno dovuto affrontare una delle giornate più complicate da due anni a questa parte. Al mattino c’è stata l’emergenza per un gommone intercettato in acque internazionali al largo della Libia: 98 persone sono state tratte in salvo dopo difficoltose operazioni di soccorso. Molte altre risultano disperse, anche se stabilirne il numero è impossibile. Due donne — hanno riferito i soccorritori — sono state ritrovate senza vita.

Almeno sedici persone sono state trasportate con urgenza in elicottero, ma tra queste una donna è morta prima di giungere in ospedale. Sono sei i bambini ricoverati ai quali, a un primo intervento, è stata riscontrata acqua nei polmoni. A intervenire per il trasporto in elicottero sono stati mezzi della marina militare italiana, che si sono diretti all’ospedale più vicino, cioè a Sfax in Tunisia.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE