Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Mobilitazione mondiale
per il clima

· Si moltiplicano le adesioni al Global Strike for Future del 15 marzo ·

In tutto il mondo ci sono giovani che si stanno preparando per il Global Strike for Future, lo sciopero globale del 15 marzo, voluto per protestare contro lo stallo politico in tema di risposte ai cambiamenti climatici. L’iniziativa è partita dopo le manifestazioni organizzate negli ultimi mesi dalla sedicenne Greta Thunberg, che è intervenuta — interpellando i leader mondiali — alla Cop24, la conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico che si è svolta a Katowice, in Polonia. In quell’occasione ha detto: «Voi dite di amare i vostri figli sopra ogni cosa, ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi». Greta ha iniziato la sua lotta nell’agosto del 2018 quando la Svezia ha registrato una eccezionale ondata di calore. Il suo slogan #fridayforfuture è diventato virale. In questi mesi, la teenager, scelta da «The Time» tra le ragazzine più influenti al mondo del 2018, ha organizzato un corteo prima alcuni venerdì a Stoccolma e poi ha ripetuto l’iniziativa, raccogliendo molti consensi, a Bruxelles e in altre capitali europee, come Berlino.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE