Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Mobilitazione internazionale per fermare la catastrofe umanitaria nel Corno d’Africa

· L’appello del Papa all’Angelus dedicato alle parabole evangeliche sul Regno dei cieli ·

Una «mobilitazione internazionale» per soccorrere le popolazioni del Corno d’Africa e, in particolare, della Somalia, dove «una gravissima siccità» — seguita in alcune zone da forti piogge — sta provocando una vera e propria «catastrofe umanitaria»: l’ha chiesta il Papa all’Angelus di domenica 17 luglio, recitato nel Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo. L’appello è stato lanciato da Benedetto XVI al termine della preghiera mariana, dopo la meditazione dedicata alle parabole evangeliche sul Regno dei cieli.

Cari amici, innanzitutto un appello.

Con profonda preoccupazione seguo le notizie provenienti dalla regione del Corno d’Africa e in particolare dalla Somalia, colpita da una gravissima siccità e in seguito, in alcune zone, anche da forti piogge, che stanno causando una catastrofe umanitaria. Innumerevoli persone stanno fuggendo da quella tremenda carestia in cerca di cibo e di aiuti.

Auspico che cresca la mobilitazione internazionale per inviare tempestivamente soccorsi a questi nostri fratelli e sorelle già duramente provati, tra cui vi sono tanti bambini. Non manchi a queste popolazioni sofferenti la nostra solidarietà e il concreto sostegno di tutte le persone di buona volontà.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE