Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Minoranza creativa
impegnata per l’unità

· L’episcopato sul ruolo dei cattolici in Indonesia ·

Jakarta, 17. L’episcopato cattolico indonesiano intende promuovere relazioni più profonde con comunità e esponenti di differenti confessioni religiose, in particolare con quelle islamiche, anche per contrastare l’avanzare di un crescente radicalismo e difendere la Pancasila, cioè i cinque principi fondamentali di tolleranza e rispetto sui quali si basa l’unità della nazione. È quanto emerge da una serie di conferenze organizzate in questi giorni dalla Conferenza episcopale e realizzati con il contributo di figure esterne alla comunità cattolica.

Padre Felix Supranto, impegnato nel dipartimento di documentazione della Conferenza episcopale, ha introdotto in particolare una tre giorni di studio, dedicata alla condizione attuale della nazione, alle sfide del momento politico presente, proiettato verso le elezioni amministrative del 2018, nell’ottica di comprendere e promuovere la partecipazione dei cattolici alla vita pubblica. «Come cristiani in Indonesia siamo una minoranza, ma — ha spiegato il sacerdote all’agenzia Fides — dobbiamo essere una minoranza creativa, capace di promuovere la Pancasila, nonché di presentare correttamente la nostra identità di buoni cattolici e buoni cittadini».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE