Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Mille bambini uccisi
in mille giorni di guerra

Edificio colpito in Yemen dai raid aerei (Ap)

«In mille giorni di conflitto, sono morti mille bambini»: così l’Unicef richiama l’attenzione sul dramma in corso in Yemen, un paese ferito dalle armi, ma anche distrutto dalla carestia e alle prese con una grave epidemia di colera. Undici milioni di bambini risultano drammaticamente coinvolti. E aumentano anche i casi di bambini soldati arruolati nei gruppi jihadisti. L’ufficio per i diritti umani dell’Onu ha reso noto ieri che oltre cento civili sono rimasti uccisi negli ultimi undici giorni a causa degli attacchi aerei effettuati dalla coalizione araba a guida saudita che combatte a fianco del governo del presidente legittimo Abd Rabbuh Mansur Hadi. I funzionari delle Nazioni Unite hanno espresso «profonda preoccupazione» per l’aumento dei raid e delle vittime civili.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE