Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Milioni di bambini alla fame
nello Yemen

· ​Iniziano i colloqui di pace in Svezia ·

«Il costo di circa quattro anni del recente conflitto in Yemen è sconvolgente: oltre 2700 bambini reclutati per combattere una guerra degli adulti; oltre 6700 bambini morti o gravemente feriti; circa 1,5 milioni di bambini sfollati, molti dei quali vivono una vita che è una mera ombra di ciò che dovrebbe essere un’infanzia». Queste le parole usate in un comunicato da Geert Cappelaere, Direttore Regionale dell’Unicef per il Medio oriente e il Nord Africa, a conclusione della sua missione ad Aden, a Sana’a e Hodaydah.
In Yemen — ha fatto sapere il dirigente dell’Onu — oggi sette milioni di bambini vanno a dormire affamati ogni notte. Ogni giorno 400.000 minori devono fare i conti con una malnutrizione acuta grave che minaccia le loro vite, e potrebbero morire in ogni minuto. «Oltre due milioni di bambini non vanno a scuola e coloro che ci vanno spesso devono accontentarsi di un’istruzione di bassa qualità in classi sovraffollate» ha sottolineato Cappelaere. «Le condizioni di vita di milioni di bambini in Yemen sono vergognose. Non ci sono scuse per giustificare questa triste realtà nel ventunesimo secolo. Conflitti, forti crisi economiche e decenni di sottosviluppo non hanno risparmiato un singolo bambino o bambina in Yemen. Le sofferenze dei bambini sono tutte opera dell’uomo» ha aggiunto.
Lo Yemen oggi è il più ampio scenario al mondo di azione umanitaria. Per continuare a rispondere ai bisogni dei bambini, l’Unicef ha lanciato un appello di oltre mezzo miliardo di dollari per il 2019.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE