Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Migliaia di honduregni
verso gli Stati Uniti

· Pence chiede al Guatemala di fermare il flusso ·

Migliaia di migranti honduregni sono partiti sabato diretti verso gli Stati Uniti. Una folla enorme di persone in fuga da povertà e miseria. Il tragitto prevede di passare attraverso il Guatemala per poi dirigersi alla frontiera messicana. Nonostante gli avvertimenti delle autorità dei paesi della regione, nessuno dei migranti è disposto a fermarsi e tornare verso una terra che non garantisce loro la possibilità di sopravvivere dignitosamente.

Profughi honduregni in Guatemala (Afp)

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha telefonato al presidente del Guatemala, Jimmy Morales, chiedendogli di fermare i migranti. Se questo non avverrà, ha aggiunto ripetendo un precedente avvertimento di Donald Trump al capo di stato honduregno, saranno sospesi tutti gli aiuti. Attraverso il suo account Twitter, Pence ha reso noto di aver parlato con Morales della carovana e di avere chiarito che i confini e la sovranità degli Stati Uniti «devono essere rispettati». «Ci aspettiamo — ha aggiunto — che i nostri partner facciano tutto il possibile per sostenerci e apprezziamo il loro appoggio». Al tempo stesso, ha concluso, «niente più aiuti se non vengono fermati» i profughi in viaggio. In precedenza Pence aveva avuto un colloquio telefonico anche con il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández, al quale aveva trasmesso «un messaggio forte» del presidente Trump, che ribadiva il concetto: niente aiuti se la carovana non viene fermata. «Gli ho detto — ha quindi rivelato Pence — che gli Stati Uniti non tollereranno questo palese disprezzo dei nostri confini e della sovranità».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE