Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Messaggio di sfida nordcoreano

· Resta alta la tensione nella penisola ·

La Corea del Nord minaccia «azioni severe» dopo le sanzioni adottate dal Consiglio di sicurezza dell’Onu, le più pesanti mai prese contro il regime di Pyongyang in risposta ai suoi programmi nucleari e balistici. «Mobiliteremo diversi strumenti e modi a disposizione per avviare forti e spietate azioni, incluse quelle fisiche», ha riportato l’agenzia Kcna, rilanciando la dichiarazione di un portavoce del Governo.

Il leader nordcoreano Kim Jong Un  ispeziona un sito militare (Afp)

Già ieri il leader nordcoreano, Kim Jong Un, aveva brandito anche l’arma nucleare, invitando i suoi soldati a tenerla pronta per essere usata in ogni momento. «La situazione ha raggiunto una fase molto dannosa che non può più essere trascurata», ha aggiunto Kim Jong Un in merito alle manovre annuali tra Stati Uniti e Corea del Sud, che vedranno schierato, da lunedì prossimo, uno straordinario combinato tecnologico e militare mai visto finora nella penisola coreana.

E in base alla risoluzione 2270 approvata dal Consiglio di sicurezza, il Consiglio europeo ha esteso sanzioni a 16 persone e 12 aziende nordcoreane, mentre le Filippine hanno sequestrato oggi una nave cargo nordcoreana nel porto di Subic, 80 chilometri da Manila.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE