Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Merkel minaccia
ulteriori sanzioni alla Russia

· Ban Ki-moon a Mosca mentre Obama esclude un intervento militare ·

L’Unione europea è pronta ad adottare sanzioni di livello 3 contro la Russia, tra cui figurano misure di natura economica, qualora dovesse peggiorare la situazione in Crimea. Ad annunciarlo da Berlino è stato oggi il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ricordando in merito alle sanzioni di livello 2 — che dovrebbero approvare in giornata i capi di Stato e di Governo dell’Unione europea — che «ci saranno conseguenze per le relazioni politiche tra Ue e Russia».

Il cancelliere tedesco parla al Bundestag (Ansa)

Il Consiglio Ue «metterà anche in chiaro oggi e domani che siamo pronti a varare sanzioni di livello 3 in qualunque momento nel caso peggiorasse la situazione. E senza dubbio comprenderebbero sanzioni economiche», ha affermato il cancelliere intervenendo al Bundestag prima del vertice a Bruxelles. Il risultato delle tensioni con la Russia, ha aggiunto Merkel, è che «al momento il G8 non esiste».

E, intanto, il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, è arrivato oggi a Mosca. Lo ha reso noto il servizio stampa delle Nazioni Unite, aggiungendo che Ban Ki-moon incontrerà il presidente russo, Vladimir Putin, e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, con i quali discuterà della crisi ucraina. Domani sarà a Kiev, dove incontrerà il presidente ad interim, Oleksandr Turcinov, e il primo ministro Arseni Iatseniuk «nel quadro degli sforzi diplomatici per convincere le parti a risolvere la crisi in modo pacifico».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE