Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Martiri della fede

· Il cardinale Sandri sulla barbara uccisione dei cristiani copti ·

I ventotto cristiani etiopi uccisi dai miliziani del sedicente Stato islamico in Libia sono dei «martiri». È quanto ha sottolineato il cardinale prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, Leonardo Sandri, condannando fermamente l’ultimo agghiacciante episodio di violenza jihadista.

L’icona dei “nuovi martiri” nella basilica romana di San Bartolomeo all’Isola

«Vorrei rendere omaggio a questi martiri — ha detto il porporato a Radio Vaticana — mettere davanti ai nostri occhi tutta la nostra povertà, la nostra miseria di fronte a fratelli cristiani capaci di testimoniare il nome di Cristo fino alla morte senza paura, nonostante la crudeltà di queste persone che hanno un cuore storto, non sottoposto a Dio».

Una ferma condanna della barbara esecuzione dei cristiani etiopi è arrivata anche dall’università di Al-Azhar, una delle più prestigiose istituzioni dell’islam sunnita con sede in Egitto, che ha descritto l’episodio come un «crimine odioso», che «va contro qualsiasi religione, legge o condotta umana».

La condanna è espressa in una dichiarazione, attribuita dai media egiziani all'imam Ahmed al-Tayyeb, in cui si richiama anche la comunità internazionale ad affrontare come una minaccia globale la rete jihadista che alimenta i conflitti in Medio oriente.

Di tentativo di «intimidire il mondo cristiano, per seminare odio tra cristiani e musulmani» parla il patriarca ortodosso di Mosca, Cirillo, in un messaggio di condoglianze inviato alla Chiesa copta etiope, in cui si ricorda il dovere della comunità internazionale e dei leader cristiani di unirsi nella lotta contro l’estremismo religioso e il terrorismo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE