Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Marta, Costantino e l’altalena

· Nipote e nonno tra gioco e incidenti domestici ·

I complessi intrecci d'affetto familiare sono raccontati da Oddone Camerana in un articolo che parte dalla teoria maturata da nonno Costantino, il quale ragionato sulla differenza sostanziale che ci sarebbe tra genitori e figli da un lato e tra nonni e nipoti dall’altro. 

Differenza che varrebbe quando figli e nipoti sono ancora bambini e che consisterebbe nel fatto che se i figli sono dei genitori, nel senso che si può dire che sono una sorta di loro proprietà, la stessa cosa non si può dire dei nipoti, in quanto questi ultimi vanno conquistati dai nonni. Di qui nascerebbe la teoria e la pratica secondo la quale i nonni viziano i nipoti pur di conquistarli.

Sullo sfondo della convinzione sopra descritta, l'articolo racconta i rapporti di Costantino con la nipote Marta, che sono stati un incanto per buona parte dell’ultimo anno. Marta ne ha due e mezzo e alle affettuosità di Costantino che è suo nonno risponde tanto da riempire quest’ultimo di grandi soddisfazioni.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE