Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ebrei, cristiani e musulmani mano nella mano

· Dopo Oslo manifestazione anche a Stoccolma ·

A una settimana di distanza dalla catena di pace organizzata intorno alla sinagoga di Oslo in segno di solidarietà con la comunità ebraica danese colpita negli attacchi del 14 febbraio scorso, più di settecento persone si sono date appuntamento venerdì scorso presso la sinagoga di Stoccolma per un’analoga manifestazione per dire no alla violenza e all’intolleranza. Mentre sabato, sempre a Oslo, un’analoga iniziativa di solidarietà si è svolta attorno alla moschea della città.

«Dalla nostra prospettiva di ebrei europei — ha dichiarato Petra Kahn Nord, segretario generale dell’associazione svedese dei giovani ebrei — è fondamentale avere la sensazione di non essere soli. Questa iniziativa porta con sé un messaggio forte: abbiamo dei gruppi, non solo ebraici, di giovani che prendono posizione contro l’antisemitismo e il razzismo».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE