Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Mano all’aratro

· ​Nel sessantesimo anniversario della visita di Pio XII al Centro per un mondo migliore ·

Con la visita di Pio XII, l’8 novembre 1956 veniva inaugurato il Centro per un mondo migliore, a Rocca di Papa. Realizzato per impulso di monsignor Fiorenzo Angelini (1916-2014), allora assistente centrale dell’Unione uomini di Azione cattolica, il grande complesso architettonico — intitolato proprio a Papa Pacelli — era destinato a divenire il fulcro dell’attività del Movimento per un mondo migliore, fondato dal gesuita Riccardo Lombardi (1908-1979) in collaborazione con il confratello Virginio Rotondi (1912-1990). Acquisito negli anni Ottanta dalla congregazione degli oblati di Maria Vergine per farne un centro internazionale di spiritualità e poi chiuso nel 2011, è stato riaperto da circa un anno come struttura di prima accoglienza per i migranti, assistiti dalla cooperativa sociale Auxilium e della cooperativa San Filippo Neri. Per ricordare i sessant’anni dalla visita di Pio XII, nel pomeriggio di martedì 8 novembre, nella cappella del centro, il cardinale decano Angelo Sodano celebra la santa messa alla presenza di numerosi tra vescovi, prelati, sacerdoti e fedeli.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE