Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Manifesto della Santa Sede

· ​Apprezzamento del Papa per il servizio della Guardia Svizzera Pontificia ·

Un «manifesto della Santa Sede»: così il Papa ha definito la Guardia Svizzera Pontificia, esprimendo apprezzamento per la «gentilezza» e la «competenza» con cui il Corpo svolge il suo servizio. Durante l’udienza di lunedì mattina, 4 maggio, nella Sala Clementina, in occasione del giuramento delle nuove reclute – che avverrà nel pomeriggio di mercoledì 6 – il Pontefice ha invitato gli appartenenti alla Guardia ad «assumere le preoccupazioni di Cristo», per «essere suoi compagni». Così, ha spiegato, «voi imparate giorno per giorno a “sentire” con Cristo e con la Chiesa. Una Guardia Svizzera è una persona che veramente cerca di seguire il Signore Gesù e che ama in modo particolare la Chiesa, è un cristiano con una fede genuina». Francesco ha anche raccomandato di alimentare la preghiera personale, in particolare il rosario, e di non trascurare «il servizio ai più poveri, agli ammalati, a quelli che hanno bisogno di una buona parola».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE