Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Madrid assume
il controllo della polizia catalana

· Il governo centrale ribadisce l’illegalità del referendum indipendentista ·

L’esecutivo di Madrid ha assunto il controllo dei Mossos d’Esquadra, le forze di polizia della Catalogna, creando un comando unico. La polizia della regione autonoma è così sotto la direzione del ministero dell’interno di Madrid.

Uomini della Guardia civil spagnola  e delle forze di polizia catalane (Afp)

Ieri, il portavoce dell’esecutivo centrale, Íñigo Méndez de Vigo, ha ribadito che «il referendum è illegale e non si terrà». E il governo spagnolo sta intraprendendo ogni iniziativa per impedire lo svolgimento della consultazione indipendentista catalana del primo ottobre.

La procura dello stato spagnolo ha denunciato per sedizione i manifestanti che avevano protestato, mercoledì, contro il blitz della Guardia civil al ministero dell’economia di Barcellona. La sedizione, reato previsto dall’articolo 544 del codice penale spagnolo, è una ribellione violenta volta a rovesciare il potere costituito.

Il provvedimento non è, per ora, indirizzato a specifiche persone, anche se la procura verificherà il materiale video per individuare i responsabili.

Un tribunale di Barcellona, intanto, ha ordinato il rilascio degli ultimi sei dirigenti catalani ancora detenuti dopo il blitz della Guardia civil di mercoledì. Restano tuttavia indagati per «disobbedienza, abuso di potere e presunta malversazione», nell’ambito dell’organizzazione del referendum del primo ottobre.

Il presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, durante un comizio svoltosi ieri, ha invitato i catalani a votare per l’indipendenza scagliandosi, al tempo stesso, contro l’esecutivo di Madrid.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE