Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’unione che rende presente Gesù

· A Rimini la convocazione di Rinnovamento nello Spirito Santo ·

Un ringraziamento per la grande opera della nuova evangelizzazione, «che già da tanto tempo voi compite ma che si apre dinanzi all’impegno di tutti», è stato espresso dall’arcivescovo presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, Rino Fisichella, agli oltre quindicimila aderenti al Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS), riuniti a Rimini, fino a domenica 28, per la loro trentaseiesima Convocazione nazionale sul tema «Accogliamo la Parola con la gioia dello Spirito Santo». In particolare, il presule ha ricordato  «il Piano nazionale per la nuova evangelizzazione che vi è stato consegnato, e che a partire da questo momento diviene la bussola con cui operare e agire nel cuore della Chiesa». In questo senso, «la nuova evangelizzazione ci chiama a fare nostra la certezza della fede, a fondare la vita su Gesù».

All’incontro,   massimo appuntamento del movimento ecclesiale che in Italia conta più di 200.000 aderenti, raggruppati in oltre 1.800 gruppi e comunità, ha fatto giungere il suo saluto il Pontefice.  «Papa Francesco ha appreso con gioia della Convocazione», si legge nel messaggio, firmato dal cardinale segretario di Stato, Tarcisio Bertone, nel quale si sottolinea «un momento particolarmente importante della Convocazione, la “Festa della Misericordia”», cioè un’intera giornata dedicata al sacramento della Penitenza e della Riconciliazione, alla quale il Pontefice «si unisce spiritualmente».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE