Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Ue studia una nuova agenzia
per il controllo delle frontiere

· ​Aperto in Turchia il processo agli scafisti del naufragio in cui morì il piccolo Aylan Kurdi ·

L’Unione europea si appresta a varare una nuova Agenzia dei confini e delle guardie costiere che amplierà e sostituirà l’attuale Frontex. 

Migranti siriani sulla costa turca (Ansa)

Lo ha comunicato oggi la Commissione europea, specificando che la proposta sarà formalizzata martedì prossimo e che il Consiglio europeo potrà discuterne già nella riunione di giovedì e venerdì a Bruxelles a conclusione del semestre di presidenza di turno lussemburghese. L’obiettivo, si legge nella bozza della proposta — un documento di oltre 100 pagine i cui contenuti sono stati anticipati stamane dalle agenzie di stampa — è arrivare a «una gestione più integrata delle frontiere esterne dell’Ue, fra l’altro dando all’agenzia più competenze nei settori della gestione dei confini e dei rimpatri rispetto a quelle attuali di Frontex». Secondo la proposta della Commissione, in caso di emergenza ai confini esterni di un Paese, l’intervento delle guardie che fanno capo alla nuova agenzia europea sarà possibile entro un tempo massimo di tre giorni. Tali guardie saranno state messe a disposizione da parte dei Paesi, utilizzando una piccola parte (nel testo si parla di una percentuale compresa fra il 2 e il 3 per cento a seconda dei Paesi) delle guardie di frontiera nazionali. Nel frattempo, si è aperto a Bodrum, in Turchia, il processo ai due siriani presunti scafisti dell’imbarcazione nel cui naufragio nell’Egeo, il 2 settembre scorso, morì Aylan Kurdi, il bimbo curdo siriano di tre anni. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE