Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L'udienza del Papa  al cardinale Bertone

· Con cinque confratelli ordinati sacerdoti cinquant'anni fa ·

Un saluto e un ringraziamento per l'attività svolta in questi cinquant'anni di sacerdozio sono stati rivolti da Benedetto XVI al suo segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, e a cinque confratelli salesiani che con lui ricevettero l'ordinazione presbiterale il 1° luglio 1960.

Durante l'udienza svoltasi nella mattina di lunedì 5 luglio, nella Biblioteca privata, il Papa ha ricevuto il porporato — accompagnato da monsignor Lech Piechota e da don Roberto Lucchini — e i preti della società salesiana di san Giovanni Bosco: Giuseppe Agliati, Sebastiano Bergherone, Franco Lacchia, Domenico Rosso e Stefano Rosso. Con loro anche il salesiano laico Franco Ceppa. Al termine dell'incontro il Pontefice ha impartito la benedizione ai presenti, estendendola alle loro comunità di provenienza.

Successivamente nella cappella dell'Annunciazione, nell'appartamento del segretario di Stato alla prima loggia del Palazzo Apostolico, il cardinale Bertone ha presieduto la concelebrazione eucaristica con i cinque compagni di ordinazione che hanno celebrato con lui questo felice traguardo. Nella sua riflessione il porporato ha sottolineato — come aveva fatto durante le quattro messe nella diocesi di Ivrea, ov'è nato, si è formato e ha mosso i primi passi da giovane sacerdote — che nel ministero svolto risalta in particolare l'attività in favore dei giovani e della Chiesa. «Alcuni di voi — ha detto — sono stati parroci, uno è ancora impegnato nella pastorale giovanile anche se ha compiuto 75 anni. Quindi ciò significa che lo spirito di don Bosco continua a vivere e che noi dobbiamo ringraziare il Signore per il dono del sacerdozio».

Al termine della messa i partecipanti hanno pranzato con i confratelli della comunità salesiana in Vaticano, guidata da don Pietro Migliasso, direttore generale della Tipografia Vaticana Editrice L'Osservatore Romano. Nel pomeriggio di martedì 6 il segretario di Stato chiude le celebrazioni giubilari con la messa in San Pietro.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE