Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​L’Spd approva la Große Koalition

· Atteso il varo del nuovo esecutivo in Germania ·

Il cancelliere tedesco Angela Merkel (Ap)

La base della Spd ha detto sì alla Große Koalition in Germania. Il tesoriere del partito socialdemocratico, Dietmar Nietan, ha annunciato ieri l’esito del referendum interno fra gli oltre 463.000 tesserati del partito socialdemocratico, al termine di uno scrutinio andato avanti per tutta la notte. I voti validi espressi sono stati oltre 363.000 pari al 78,3 per cento degli aventi diritto. I sì all’alleanza di governo con i cristiano-democratici della Cdu-Csu sono stati 363.494, il 66 per cento. Si tratta di un consenso inferiore a quello dell’analoga consultazione di quattro anni fa, quando i sì furono oltre il 76 per cento, ma nelle condizioni attuali è una solida maggioranza superiore alle attese degli osservatori. I no all’accordo sono stati invece poco più di 239.000, pari al 33,9 per cento degli aventi diritto. «Mi congratulo con l’Spd per questo risultato chiaro, e sono lieta di una nuova collaborazione per il benessere del nostro paese» ha reso noto il cancelliere uscente Angela Merkel. «Adesso abbiamo chiarezza», ha detto da parte sua il presidente provvisorio della Spd, Olaf Scholz, parlando di «una decisione difficile». Secondo Scholz il partito «è cresciuto insieme nell’appassionato dibattito» sull’adesione alla Große Koalition e proprio questo darà alla Spd «la forza per cominciare sia l’azione di governo, sia il processo di rinnovamento interno, già avviato nelle ultime settimane». Il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha annunciato che oggi indicherà al parlamento il nome di Angela Merkel per un quarto mandato come cancelliere. La Cdu ha già designato i propri ministri: Peter Altmeier all’economia, Julia Klöckner all’agricoltura, Jens Spahn alla sanità, Ursula von der Leyen alla difesa, Anja Karliczek all’istruzione e ricerca. Tre ministri della Csu bavarese dovrebbero essere annunciati oggi. I rappresentanti della Spd nel governo saranno invece annunciati nei prossimi giorni. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE