Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’ora delle nomine ai vertici
delle istituzioni dell’Ue

· A Bruxelles la riunione del Consiglio europeo ·

Quella di oggi dovrebbe essere la giornata decisiva per dipanare la complicata matassa delle nomine ai vertici delle istituzioni dell’Unione europea, a partire dalla scelta di chi guiderà la politica estera dell’Ue dopo Catherine Ashton. 

Il ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini (Ansa)

All’indomani dell’elezione di Jean-Claude Juncker a capo della Commissione (con 422 voti a favore e 250 contrari) l’attenzione si sposta ora da Strasburgo a Bruxelles dove a tenere banco al summit dell’Ue sarà il negoziato dei candidati per le poltrone più importanti.

Ma prima di affrontare la questione del pacchetto delle nomine, i leader dei Ventotto dovranno comunque discutere della critica nel Vicino Oriente e di possibili, nuovi sanzioni contro la Russia. Dagli esiti delle riunioni pomeridiane e dalla cena di lavoro si capirà finalmente il grado di tenuta della collaborazione bipartisan Ppe-Pse, anche nel quadro delle scelte di altri top job, cioè su chi sarà il futuro presidente del Consiglio e dell’Eurogruppo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE