Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​L’Onu invita il Brasile al dialogo politico

· ​Dopo l’impeachment a Rousseff ·

A meno di 24 ore dal voto del Senato che ha approvato l’avvio della procedura di impeachment per il presidente Dilma Rousseff, il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha invitato tutti gli attori in gioco alla calma e al dialogo. 

Rousseff lascia il palazzo del Planalto sede della presidenza brasiliana (Afp)

Il segretario generale confida — si legge in un comunicato — «che le autorità del Paese onoreranno il processo democratico seguendo lo stato di diritto».
In un discorso pronunciato subito dopo la votazione al Senato, Rousseff ha parlato di «impeachment fraudolento, un vero golpe» chiedendo soprattutto «il rispetto della volontà sovrana dei 54 milioni di elettori che mi hanno votata e della democrazia». Il presidente ha poi mobilitato i propri sostenitori «all’unità e alla lotta, ma in pace». E proprio ieri si sono tenute a Brasilia e San Paolo diverse manifestazioni dei sostenitori del Partito dei lavoratori, la formazione politica di Rousseff, contro il Governo Temer. Rousseff, i cui poteri sono sospesi, ha già abbandonato il palazzo del Planalto, sede della presidenza brasiliana. Avrà ora tre mesi di tempo — come stabilito dalla legge — per difendersi dalle accuse di eccesso di spesa pubblica e ritocchi al bilancio dello Stato. Intanto, sempre ieri, ha assunto l’interim della presidenza Michel Temer, esponente del Movimento democratico brasiliano, ex alleato di Rousseff. «Uniti possiamo superare il momento di grande difficoltà, ma serve fiducia nel potenziale del Paese, nel recupero dell’economia e nei valori che formano il carattere della nostra gente». Temer ha presentato il nuovo Governo, composto da 21 ministri, che hanno già giurato. Nella squadra non sono presenti donne.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE