Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Onu discute
di immigrazione

· Mogherini presenta l’agenda europea ·

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si riunisce oggi per discutere dell’immigrazione nel Mediterraneo. Si tratta di un vertice molto importante, nel quale è prevista l’analisi della risposta europea al fenomeno.

Migranti soccorsi nel Canale di Sicilia (Reuters)

A presentare il piano sarà l’Alto rappresentante Ue della Politica estera e di sicurezza comune, Federica Mogherini. Quattro i pilastri su cui si fonda la strategia: aiuto ai Paesi di origine e transito dei migranti, controllo delle frontiere a sud della Libia e nei Paesi limitrofi, missioni di sicurezza e difesa contro trafficanti e scafisti e infine, il più controverso, l’obbligatorietà della suddivisione dei profughi tra i Paesi in base a un meccanismo di quote. Su quest’ultimo punto, molti Paesi Ue, Svezia e Finlandia in primis, restano scettici: pur essendo aperti all’accoglienza, vorrebbero decidere da soli le quote dei richiedenti asilo da accettare. Altri Paesi, tra i quali Regno Unito e Irlanda, hanno già detto no alle quote.

Mogherini presenterà la proposta all’Onu anche in vista di un’altra partita decisiva che a breve si giocherà al palazzo di Vetro, cioè la discussione sul mandato della missione nelle acque libiche per combattere contro i trafficanti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE