Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A Londra in gioco il futuro dell’Afghanistan

· Si apre la conferenza per rilancio politico ed economico del Paese ·

Sicurezza, dialogo politico e rilancio economico: questi i nodi cruciali della Conferenza sull’Afghanistan che si apre domani a Londra. Alla vigilia dell’incontro, il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, è intervenuto sottolineando che l’accresciuta violenza dei talebani afghani si spiega proprio con l’importanza che anche loro riconoscono alla conferenza, un appuntamento cruciale per il futuro del Paese asiatico. «Cercano di mostrare ai partecipanti alla Conferenza — ha detto Stoltenberg — una forte presenza nel Paese. Ed effettivamente sono ancora in grado di condurre attacchi terroristici di alto profilo, ma hanno molto meno capacità di occupare o controllare un territorio». Stoltenberg ha ricordato che la Conferenza «è importante per il reperimento delle risorse finanziarie per sostenere lo sviluppo economico dell’Afghanistan. E proprio questa è la ragione per cui i talebani ritengono di poter svolgere un ruolo importante in essa con i loro attacchi di grande portata».

E sempre a Londra, a margine del vertice, il segretario di Stato americano, John Kerry, incontrerà il presidente afghano, Ashraf Ghani, e il coordinatore del Governo di unità nazionale, Abdullah Abdullah. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE