Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’Oms lancia
l’emergenza poliomielite

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha decretato un’emergenza sanitaria mondiale per il forte aumento dei casi di poliomielite in una decina di Paesi negli ultimi sei mesi. La decisione è giunta al termine di una settimana di discussioni in seno al Comitato di emergenza, formato da esperti della materia. Si ritiene che i casi di contagio costituiscano una seria minaccia per il resto del mondo. Secondo il Comitato, infatti, i casi di contagio rappresentano «un evento straordinario» e un rischio per la salute pubblica internazionale che «richiede una risposta coordinata», come ha spiegato il direttore aggiunto dell’Oms, Bruce Aylward. «Se non viene affrontata, questa situazione potrebbe impedirci di sradicare una delle più gravi malattie prevenibili con i vaccini». Il rischio è che «la malattia ritorni a essere endemica nei Paesi che l’hanno eliminata, anche se al momento parliamo di numeri molto bassi». I Paesi in cui si sono registrati il maggior numero di casi sono Afghanistan, Camerun, Etiopia, Guinea Equatoriale, Iraq, Israele, Nigeria, Pakistan, Somalia e Siria.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE