Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’ombra del terrorismo in Canada

· L’esplosione di un ordigno causa quindici feriti in un ristorante ·

La polizia è alla caccia di due sospetti

Agenti sul luogo dell’attacco nell’area di Toronto (Reuters)

Torna il terrore in Canada. Due uomini hanno fatto esplodere un ordigno in un ristorante indiano a Mississauga, città meridionale nella provincia canadese dell’Ontario, nella parte occidentale dell’area metropolitana di Toronto. Secondo i media locali almeno quindici persone sono rimaste ferite, mentre la polizia della municipalità regionale di Peel, che ha diffuso le immagini di due uomini incappucciati registrate dalle telecamere di sorveglianza, riferisce che i sospetti sono stati individuati e sono al momento in fuga. Non è ancora chiaro se si tratti di terrorismo.

Secondo le ultime ricostruzioni dei fatti, i due uomini sono entrati nel locale, il Bombay Bhel, e hanno fatto esplodere un ordigno rudimentale. Tre feriti sono in condizioni critiche e sono stati portati in un centro specializzato a Toronto. La polizia ha lanciato un appello al pubblico per chiedere aiuto nell’identificazione dei due attentatori, di cui ha diffuso una descrizione su Twitter.

L’allerta è alta in tutto il paese. Un mese fa un altro attentato aveva colpito il Canada: un uomo alla guida di un furgone si era lanciato sulla folla uccidendo dieci persone a Toronto. A pochi chilometri di distanza era in corso la riunione del g7.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE