Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’offensiva governativa siriana investe Homs

· Bombardamenti aerei e d’artiglieria sulla terza città del Paese ·

L’offensiva delle forze governative in Siria sta investendo Homs, dove si concentrano alcune delle principali basi dei ribelli. Secondo fonti dell’opposizione, una donna e due bambini sono morti ieri in un bombardamento aereo che ha distrutto la casa in cui vivevano. Le stesse fonti hanno riferito che l’artiglieria e l’aviazione governative hanno anche bombardato i quartieri della vecchia città di Khaldiyè, dove si sono udite diverse esplosioni.

Si fa intanto sempre più grave l’emergenza umanitaria. Sulla questione è intervenuto di recente l’arcivescovo Silvano M. Tomasi, Osservatore Permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite e altre organizzazioni specializzate a Ginevra. In un discorso tenuto al 57° incontro della commissione permanente dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), Tomasi ha sottolineato la necessità di «dare la priorità alla compassione, alla solidarietà e al dialogo rispettoso come metodo appropriato nel rispondere alla situazione critica dei rifugiati».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE