Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Lo stile di Papa Benedetto XVI

· Al centro di una tavola rotonda diffusa sul canale youtube della Radio Vaticana il discorso al corpo diplomatico ·

Una tavola rotonda di ambasciatori presso la Santa Sede, in rappresentanza di tre  continenti.: è stata questa la scena che si è presentata nel pomeriggio di lunedì, 7 gennaio, nello studio 3 di Radio Vaticana. Gli ambasciatori svedese, australiano e filippino si sono uniti al presentatore radiofonico Christopher Altieri per parlare del  discorso tradizionale rivolto  da Benedetto XVI al corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede. Ulla Birgitta Gudmundson Perols per la Svezia, John McCarthy per l’Australia e Mercedes Arrastia Tuason per le Filippine hanno riflettuto insieme sul cosiddetto discorso «sullo stato del mondo».

Tra i temi  più  importanti gli ambasciatori hanno sottolineato — oltre all’invito del Papa a una giusta comprensione dei diritti civili  e alla valorizzazione della libertà di religione — la pacificazione e la carità, specialmente in riferimento alla Siria. Si sono poi soffermati sulla riaffermazione dell’importanza della cooperazione e della collaborazione nel fornire aiuti alla popolazione siriana  e a quelle di  altre parti del mondo. Hanno poi concordato sulla fondamentale necessità di  ascoltare le parole del Pontefice e di farsi interpreti presso  i loro Governi a proposito della responsabilità condivisa di offrire  gli aiuti essenziali alle popolazioni in difficoltà. Hanno poi spiegato in quale modo trovi attuazione concreta nei loro Paesi  l’appello del Papa.

Sostanzialmente gli ambasciatori hanno convenuto sul fatto che  Benedetto XVI, si è rivolto ai membri del corpo diplomatico e li ha  incoraggiati a compiere azioni concrete e non solo  come diplomatici, ma anche come esseri umani e cittadini del mondo. Li ha fatti sentire come persone che devono lavorare insieme a favore della pace «non per scelta, ma per necessità».

Il dibattito è stato diffuso in diretta sul canale youtube della Radio Vaticana  al  link: www.youtube.com/radiovaticanavideo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE