Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In via di superamento
lo stallo politico iracheno

· Eletto il nuovo presidente del Parlamento ·

Alla fine si è usciti dallo stallo. Ieri, infatti, è stato eletto il nuovo presidente del Parlamento iracheno: è il sunnita Salim Al Juburi, leader del partito islamico iracheno. 

La nomina, riferiscono fonti locali, è avvenuta nel corso di una sessione a porte chiuse. Juburi, segnalano le agenzie di stampa internazionali, poteva contare sul’appoggio del presidente del Parlamento uscente, Osama Al Najafi, suo alleato all’interno della coalizione Al Mutahiddun in occasione delle elezioni legislative. Najafi aveva annunciato nei giorni scorsi l’intenzione di rinunciare a un secondo mandato per spingere anche il primo ministro uscente, lo sciita Nouri Al Maliki, a farsi da parte nella corsa alla guida del nuovo Governo. Ma stando alle ultime indiscrezioni, non sembra proprio che Al Maliki abbia intenzione di defilarsi. Al contrario, proprio qualche giorno fa il premier ha ribadito la volontà di candidarsi alla guida dell’Esecutivo che dovrebbe essere formato entro tempi brevi così da contribuire a dare una sufficiente stabilità al quadro politico in un territorio alle prese con la graduale avanzata dei miliziani dello Stato islamico.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE