Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Libertà per contribuire al bene comune

· Avviata negli Stati Uniti la campagna Fortnight for Freedom ·

«Lasciateci contribuire al bene comune secondo il nostro credo. La libertà è nel cuore della dignità umana»: si sintetizza in questo appello lanciato dall'arcivescovo di Baltimore e presidente della Commissione per la libertà religiosa della Conferenza episcopale, William Edward Lori, durante una messa, lo spirito che anima la manifestazione Fortnight for Freedom in corso di svolgimento dal 21 giugno negli Stati Uniti. La preoccupazione dell'episcopato sul tema della libertà religiosa, come ha sottolineato, il presidente, il cardinale arcivescovo di New York, Timothy Michael Dolan, è cresciuta negli ultimi cinque anni a seguito «di una dilagante indifferenza» sui temi etici e morali, legati soprattutto alla tutela della vita e del matrimonio.  Si tratta, in particolare, dei servizi assicurativi imposti dalle autorità federali ai datori di lavoro, anche affiliati a istituzioni e organizzazioni religiose, per la la fornitura ai dipendenti di farmaci abortivi e interventi di sterilizzazione».

Il cardinale Dolan ha presentato uno dei simboli che i fedeli di tutte le diocesi porteranno in corteo lungo le strade delle città per manifestare l'auspicio al pieno rispetto di quella che, le stessi leggi fondamentali della nazione, considerano la prima delle libertà. Fino al 4 luglio la manifestazione sarà accompagnata, infatti, oltre che da cortei e altre attività di sensibilizzazione, da numerosi momenti di preghiera. A dare il proprio contributo sono chiamate anche le altre comunità religiose.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE